arrow--linkarrow-calendar--leftarrow-calendar--rightattachmentcalendar-eventclock--outlineclockclose_modal_windowcloud_uploaddeadlinedownloademail--shareemailfacebookfaxgoogle-plus--framegoogle-plusinstagramlink--externallinklocationlogo-confcommercio--fidilogo-confcommercio--venezialogo-confcommerciomarker--offmarkerphonepinterestsearch--whitesearchteacherstwitterverifiedyoutube
Comunicazione

SeacInfo

SeacInfo

23/10/2019 - Dichiarazione per la costituzione del Gruppo IVA: aggiornati modello e istruzioni

SeacInfo Fiscale
Dichiarazione per la costituzione del Gruppo IVA: aggiornati modello e istruzioni
In data 18 ottobre 2019, l'Agenzia delle Entrate ha aggiornato modello e istruzioni per la presentazione della dichiarazione per la costituzione del Gruppo IVA, come previsto dal Titolo V-bis, D.P.R. n. 633/1972 (Mod. AGI/1).Nella nuova versione delle istruzioni è indicato che è possibile inviare la 'Dichiarazione sostitutiva di opzione', per integrare, correggere o cancellare i dati precedentemente trasmessi, se l'opzione per il Gruppo non ha ancora efficacia.

23/10/2019 - Cessione ramo d'azienda annullata: ai dipendenti soldi sia dal cedente che dal cessionario

SeacInfo Amministrazione del personale
Cessione ramo d'azienda annullata: ai dipendenti soldi sia dal cedente che dal cessionario
In caso di annullamento del trasferimento d'azienda da parte del giudice, il datore di lavoro che non ripristina il rapporto nonostante l'intervenuta messa in mora dei dipendenti dovrà retribuire questi ultimi, in quanto la mancata prestazione è addebitabile all'impresa e l'obbligazione pecuniaria in capo al cedente non è estinta con il pagamento da parte del cessionario degli stipendi ai lavoratori trasferiti.È quanto ha statuito la Corte di Cassazione con la Sentenza n. 26759 del 21 ottobre, secondo la quale nel trasferimento del ramo d'azienda la continuità si ha solo qualora il rapporto di lavoro rimanga unico. Nel caso di specie, dunque, non si applica la compensatio lucri cum damno.

23/10/2019 - Istruttoria domande di CIGO: chiarimenti INPS

SeacInfo Amministrazione del personale
Istruttoria domande di CIGO: chiarimenti INPS
Con Messaggio n. 3777 del 18 ottobre 2019, l'INPS fornisce chiarimenti ed indicazioni operative riguardo alcuni aspetti relativi all'iter istruttorio attivato dall'Istituto successivamente alla presentazione della domanda di concessione della cassa integrazione ordinaria. In particolare, l'Istituto fornisce chiarimenti riguardo a:richiesta di dati ai fini della verifica del limite di cui all'art. 12, comma 5, D.Lgs n. 148/15 (1/3 delle ore lavorabili nel biennio mobile) in caso di mancanza o incompletezza delle denunce UNIEMENS degli ultimi sei mesi;lavoratori interessati dalla richiesta di integrazione salariale e godimento delle ferie;informazione e consultazione sindacale;lavoratori in distacco.

23/10/2019 - No licenziamento per uso improprio del permesso 104 se non c'è premeditazione

SeacInfo Amministrazione del personale
No licenziamento per uso improprio del permesso 104 se non c'è premeditazione
La Corte di Cassazione ha statuito che è illegittimo il licenziamento del dipendente per utilizzo improprio del permesso 104 per attività estranea all'assistenza del familiare disabile, nel caso in cui la condotta non sia preordinata. Con la Sentenza n. 26956 del 22 ottobre 2019, la Suprema Corte ha sottolineato che il licenziamento deve essere proporzionato alla mancanza rilevata, prerequisito che non sussiste nel caso di improvviso impedimento che costringa il lavoratore a venir meno all'assistenza del familiare. I giudici hanno quindi concluso che si ha abuso del diritto solo quando manca il nesso tra l'assenza dal servizio e l'assistenza al disabile.

Top